Sylvie e Gabriele… l’amore per la vita

Wedding Planner, Chiara Viarisio

Chiara Viarisio – Wedding Planner

Sylvie e Gabriele hanno detto il loro “Sì” in Valle d’Aosta circondati dal silenzio e dalla maestosità delle cime che si stagliano sul cielo terso. Respirare quell’aria pura, fresca e profumata è un’emozione unica così come affacciarsi su panorami ampi, di un verde che si trova solo in alta montagna.

Chiara Viarisio - Wedding Planner

Chiara Viarisio – Wedding Planner

Così hanno scelto per la cerimonia religiosa una piccola chiesetta, posta su un’altura e con la possibilità di ammirare il piccolo paese che si allarga ai suoi piedi.

Chiara Viarisio - Wedding Planner

Chiara Viarisio – Wedding Planner

La sposa ha indossato un abito di pizzo dalla preziosa trama floreale… ed il velo, leggerissimo e contornato di fiori ricamati, ha creato con il vento giochi di movimento unici. Belle e particolari le foto della sposa, sul balcone di un rustico chalet in legno, che colpiscono per il contrasto tra la delicatezza e la sontuosità del suo abito in pizzo e la semplicità del legno e l’essenzialità naturale dello sfondo montano.

Il tema del matrimonio, che ha accompagnato tutto il percorso organizzativo e tutta la realizzazione pratica dell’allestimento, è stato l’amore per i viaggi, ma soprattutto l’amore per la vita. Questo è ciò che gli sposi hanno voluto trasmettere ai loro invitati.

Chiara Viarisio – Wedding Planner

Chiara Viarisio – Wedding Planner

Il primo dettaglio che abbiamo creato per simboleggiare questo concetto così gioioso e fondamentale è stata la partecipazione di nozze. Composta da una cartolina e da un altro biglietto cartaceo con tutte le informazioni sul matrimonio era unita ad una bustina di sale: il sale dà sapore, dà vitalità al cibo, arricchisce il gusto.

Per il tableau de mariage e i segna tavoli abbiamo poi ripreso questo tema utilizzando le spezie. Ogni tavolo era contraddistinto dal nome di una spezia e nel tableau ho raccolto le più profumate.

L’aperitivo è stato allestito all’esterno con grandi isole di prelibatezze e sedute bianche per gli invitati.

Matrimonio al Castello di San Giorgio Canavese

Matrimonio al Castello di San Giorgio Canavese

A seguire il bellissimo il colpo d’occhio delle sale interne del Castello di San Giorgio Canavese dove sono stati allestiti i tavoli per la cena: tovaglie bianche, cristalli, delicati mazzi tondeggianti di gipsofila e sedie trasparenti hanno creato giochi di luce e di leggerezza sullo sfondo delle pareti riccamente affrescate del castello.

Dopo la cena, sposi ed invitati sono nuovamente usciti all’esterno, dove sul verde del prato è stata allestita una pedana per il ballo. Intorno, arredi luminosi e un trionfo di piccole luci hanno reso ancora più brillante la sera.

Matrimonio al Castello di San Giorgio Canavese

Matrimonio al Castello di San Giorgio Canavese

Dopo il primo ballo, tenero ed illuminato dal riflesso delle tante piccole luci, un momento che non smette mai di commuovere: la sposa ha continuato la danza con il papà e lo sposo hai invitato la mamma a ballare. E subito dopo le danze hanno coinvolto tutti gli tutti gli invitati.

Dopo il taglio della torta, ancora all’esterno, nel riflesso luminoso della magica luce serale del Castello di San Giorgio Canavese, si sono tutti trasferiti in una bella sala interna, leggera con i suoi affreschi bianchi e azzurri, dove hanno continuato con le danze fino a notte fonda.

Un tenero e profumato tavolo dei confetti ha conferito l’ultima nota di dolcezza alla serata: qui gli invitati hanno trovato tanti sacchettini, contraddistinti con il logo creato apposta per gli sposi, per portare con sé quest’ultima piccola attenzione della nuova coppia.

Credits : “Dario Mazzolli”

2018-10-08T14:51:46+00:00 7 aprile 2016|