Organizzazione Ricevimento

Addobbi floreali matrimonio: come sceglierli?

L’addobbo floreale della location per il ricevimento deve essere coordinato al bouquet: questo per dare una continuità il medesimo stile a tutto l’evento. La scelta delle composizioni di fiori da usare nella location per il ricevimento vi permetterà di sbizzarrirvi con la fantasia e con gli effetti scenografici, visto che generalmente si dispone di ampi spazi: e importante però tenere a mente sempre le regole dello stile e del buon gusto e che e necessario rispecchiare lo stile, il tono e l’atmosfera che avrete dato a tutto il matrimonio.

Come risparmiare sui fiori per il ricevimento

Le composizioni di fiori per la chiesa o per il luogo della cerimonia civile possono essere trasportate nel luogo dove si svolgerà il ricevimento. Questo non solo comporterà un notevole risparmio economico ma vi permetterà anche di non avere un inutile spreco di fiori. É importante però ricordare, nel caso di celebrazione del rito in chiesa, di evitare assolutamente di spogliare l’altare: e buona norma, infatti, lasciare l’addobbo dell’altare sul posto, a meno che non ci si debba svolgere subito dopo un nuovo matrimonio che avrà i propri fiori.

Dove devono essere posizionati i fiori

Gli spazi che generalmente vengono addobbati nel luogo del ricevimento di matrimonio sono:

  • Viale di accesso e ingresso della location;
  • Tavoli degli sposi e degli invitati
  • Tavoli del buffet e dei dolci;
  • Bancone dell’eventuale bar;
  • Eventuali terrazze o spazi per il ballo.

Per i centrotavola, potrete spaziare da alzate di fiori o anche di frutti, a seconda della stagione, a rami di albero fioriti, tralci di vite, melograni, pannocchie, fasci di spighe con girasoli e papaveri, ma anche ikebana, per un ricevimento in stile orientale. Per una tavola elegante, consigliamo assolutamente candelieri in argento, per una scelta romantica e di stile. Di seguito vi forniamo alcuni piccoli suggerimenti per la scelta dei centrotavola.

  • Valutate le dimensioni dei tavoli – Se per il banchetto di nozze avete scelto di far sedere gli invitati in tavoli piccoli, da massimo 6-8 persone, sarà necessario scegliere dei centrotavola proporzionati, onde evitare di occupare troppo spazio e dare la sensazione che il tavolo sia affollato;
  • usare uno specchio – Nel caso in cui come centrotavola si usino candele, e possibile usare un piccolo specchio come base, così da duplicare l’effetto luminoso senza occupare ulteriore spazio;
  • evitare l’altezza – Sono assolutamente da evitare centrotavola molto alti, che coprano il volto dei commensali e impediscano la conversazione o la visione del contesto circostante. La regola e di non mettere nulla sul tavolo che sia alto quanto la testa degli invitati, indipendentemente da quanto bello esso possa essere;
  • non prevedere solo il centrotavola – L’addobbo dei tavoli del ricevimento di matrimonio non e fatto esclusivamente dal centrotavola, ma anche da altri piccoli accorgimenti, quali ad esempio una bella tovaglia, dei petali accanto ai piatti, dei segnaposto per ciascun commensale, che arricchiscono il tutto;
  • variare – è possibile prevedere due-tre tipi diversi di centrotavola, ovviamente tutti coordinati e in sintonia tra loro, per differenziare l’allestimento soprattutto di banchetti con parecchi tavoli. Questa soluzione renderà l’ambiente un pochino più vario e vivace.
Back to top button