Un’emozionante cerimonia in una cantina delle Langhe

27/03/2018

wedding-wine-cellarLuca e Kristina si sono incontrati a San Francisco, ma, per celebrare la loro unione, hanno scelto lo scenario suggestivo delle Langhe. Queste terre hanno un’atmosfera particolare e unica che affascina e che si caratterizza per le tante cantine vinicole, dal profumo di mosto e di uva appena colta.

Per cogliere pienamente il senso ed il sapore emotivo di questa realtà, la cerimonia di nozze è stata celebrata tra le botti di vino e le volte in mattoni a vista.

E’ stato un momento denso di emozione, inusuale ma totalmente raccolto e coinvolgente. Le cantine con la loro storia di secoli, luogo ove il vino – tesoro estratto dalla ricca uva – lentamente acquisisce la sua energia oltre al sapore e al profumo, si sono rivelate uno spazio caldo e suggestivo… e qui, tra le botti, abbiamo sistemato le sedie per gli invitati.
Dietro al tavolo della celebrazione un arco in bamboo, rivestito da un telo con fiori su tonalità aranciate, che richiamavano la palette cromatica del matrimonio, ha fatto da sfondo al momento delle promesse.

wedding-wine-cellar

L’unione tra Kristina e Luca è stata toccante e molto sentita da tutti i partecipanti, sia per la suggestiva cornice, sia per la forte sintonia che unisce i due sposi. Gli invitati al loro matrimonio sono arrivati da ogni parte del mondo e hanno alloggiato nella storica ed elegante tenuta di Fontanafredda, dove, prima del grande giorno, hanno passato alcuni momenti piacevoli insieme agli sposi.

Kristina era splendida nel suo romantico abito in pizzo e ha vissuto con vera gioia il momento della preparazione insieme alle sue tre damigelle. Per loro sono stati creati con abiti su misura, tutti realizzati con lo stesso tessuto, ma in modelli differenti, in base alla fisicità di ciascuna delle tre.

wedding-wine-cellar

Il dono di un amaretto, tipico biscotto italiano, avvolto in una particolare carta colorata di diverso colore, è stato il piccolo tenero e dolce omaggio per tutti gli amici e parenti presenti alla cerimonia.

I due sposi hanno poi avuto occasione di vivere le loro foto di coppia in mezzo ai vigneti della tenuta: foto spettacolari tra i giochi di ombre e luci creati dai tralci e dalle foglie delle viti, in uno scenario unico perché fatto di terra di luce e di cielo. Dopo è stato allestito l’aperitivo nello spazio fronte lago. Qui l’originale tabloid, realizzato con una porta antica, sulla quale sono stati applicati i cartoncini, indicava agli ospiti il nome del loro tavolo.

Kristina non ha voluto dimenticare il suo paese natale così, sempre rimanendo in sintonia con l’ambiente naturale che ha ospitato il matrimonio, le bomboniere sono state fatte arrivare direttamente alla sua terra, la Bulgaria.
Graziose bottigliette di grappa e vasetti di marmellata, appoggiati su basi di legno, tutti personalizzati con etichette che riportavano la grafica del matrimonio e il nome dei due sposi.
Poi ancora, durante la cena, tutti hanno apprezzato i tipici balletti bulgari.

wedding-wine-cellar

Ma le particolarità di questa giornata non sono ancora esaurite: un ambiente ancora più di fascino, quasi venato di un sapore un po’ misterioso, ha accolto il taglio della torta nuziale. Si tratta della ghiacciaia: un ambiente che veniva utilizzato per conservare il cibo e il vino con la neve e il ghiaccio prelevati dalla cima della collina e dal lago e che oggi è una interessante testimonianza architettonica del passato. Allestita per l’occasione con tante lucine, ha reso possibile un momento di vera magia.

La festa è poi proseguita con balli e momenti divertenti, indimenticabili per i due giovani sposi.

Ph: “Photo 27

Venue: “Fontanafredda